La fotografia di matrimonio in mostra

Pubblicato il Pubblicato in Fotografo matrimonio, Sulla fotografia

 

 

Dal 19 Marzo al 8 Aprile 2016 presso la Casa Museo Spazio Tadini a Milano in Via Niccolò Jommelli, 24, avrò l’onore di partecipare a una mostra collettiva con delle mie foto di matrimonio, insieme ad altri 10 autori. La mostra principale è dedicata a Carlo Carletti e in parallela verranno esposte le foto degli altri undici autori tra i quali io. Mi devo ancora abituare all’idea e c’è ancora del lavoro da fare per preparare la mostra, ma sono felice di essere tra i partecipanti. Inoltre cercare delle foto per la mostra mi  ha spinto a fare una auto-analisi di questi ultimi 4 anni. Proprio 4 anni fa nel 2012 ho seguito un workshop con Carlo Carletti è in questo blog avevo descritto come le sue parole mi avessero ispirato e influenzato dandomi un nuovo incipit per il mio lavoro e come pormi nel reportage di matrimonio. In questi anni ho poi avuto la possibilità di ascoltare diversi autori, Emin Kuliyev, Andrea Corsi, Daniele Vertelli, Edoardo Agresti, David Bastianoni, Julian Kanz  e tanti altri e ognuno di loro mi ha lasciato qualcosa, qualcosa che ho coltivato e che mi ha portato sino a qui.

In molti mi hanno chiesto perchè la fotografia di matrimonio in mostra?

Perché sono convinto che il futuro sia nella fotografia d’autore anche in questo ambito. In questa era decadente in cui viviamo e in cui si celebrano sempre meno matrimoni (circa 13.000/15.000 nozze in meno ogni anno fonte Istat) c’è bisogno di far percepire quanto sia bello sposarsi, quanto siano importanti i legami, quanto sia necessario testimoniare la bellezza dell’amore tra 2 persone.

Questo per me non è un lavoro semplice, creare foto uniche, emozionanti, foto che racchiudano ricordi, e che raccontino una giornata unica. No, non è un lavoro per chiunque, anche questo mestiere si sta evolvendo, e chi rimarrà legato alle vecchie concezioni finirà per non fare più questo lavoro. Il mondo è in continua evoluzione e sono contento di aver intrapreso questo nuovo cammino 4 anni fa. Amo fotografare e sono fiero di poter portare in mostra le mie fotografie di matrimonio. Questo per me non è un punto di arrivo, ma uno stimolo alla ricerca e al miglioramento continuo verso un servizio fotografico di qualità. Cercando sempre di portare a termine un lavoro in stile reportagistico, con pochissimi interventi esterni.

Alla fine la mia aspirazione massima resta quella di raccontare con semplicità dei giorni unici. Ricercando con discrezione la bellezza delle nozze.

 

 

La fotografia di matrimonio in mostra

La fotografia di matrimonio in mostra

Un pensiero su “La fotografia di matrimonio in mostra

Rispondi